Paolo Rolli poeta per musica

«Dolcissima fassi la musica e la favella»
Paolo Rolli poeta per musica europeo

in arrivo

30,00 

A cura di: Giacomo Sciommeri,

Nato nella Roma cardinalizia di fine Seicento, dove è stato lodato come poeta-improvvisatore e membro dell’Accademia dell’Arcadia e dei Quirini, Paolo Rolli (1687-1765) ha vissuto per trent’anni a Londra, città che lo ha accolto come precettore di giovani rampolli della nobiltà inglese, per poi passare gli ultimi vent’anni di vita a Todi in cui viene ascritto al patriziato.
Il presente volume raccoglie le riflessioni emerse durante il Convegno Storico Internazionale «Paolo Rolli e la musica» che si è svolto a Todi il 20 novembre 2015 in occasione del 250° anniversario della morte del poeta. I saggi cercano di dare ulteriore luce a un intellettuale che, in modo non dissimile a ciò che farà pochi anni dopo Metastasio, ha dedicato gran parte della sua vita a promuovere la cultura italiana in Europa, anche – se non soprattutto – attraverso la scrittura di libretti d’opera, cantate e canzonette che sono stati intonati, a partire dai coevi Georg Friedrich Händel, Giovanni Bononcini e Nicola Porpora, da tre generazioni di compositori.

annulla
COD: N/A
Collana:
Periodo:

Scheda tecnica

Formato

cartaceo, pdf