Francesco Giannattasio

Verso una musicologia transculturale
Scritti in onore di Francesco Giannattasio

disponibile

30,00 

Con questo volume si intende offrire un omaggio a Francesco Giannattasio, un caro amico e collega che ha tanto contribuito allo sviluppo della ricerca e della riflessione teorica nel campo dell’etnomusicologia. Sono stati invitati a partecipare coloro che più da vicino hanno seguito il suo lavoro, che si è alimentato di un costante dialogo con diverse discipline, dall’antropologia alla linguistica, dalla musicologia alla psicologia e alla psichiatria.
Il titolo fa riferimento al concetto di transculturalità – sul quale Francesco Giannattasio ha molto riflettuto -, che supera le barriere dell’identità, dell’appartenenza etnica, del folklore, per studiare le musiche viventi contemporanee al di fuori di schemi che ormai si rivolgono al passato. Ne risulta un volume che fornisce, attraverso il filtro degli interessi dell’“omaggiato”, un quadro ad ampio spettro delle questioni che la disciplina, soprattutto in Italia, ha affrontato negli ultimi decenni, in forme peculiari e originali rispetto al dibattito internazionale.

Oltre ai documenti sono disponibili online anche contenuti multimediali; li trovate qui.


Steven FeldDear Francesco,…
Agostino ZiinoDiego Carpitella e l’Istituto Italiano di Sociologia della Musica
Maurizio Agamennone Come cambiano i nostri studi, e che pensiamo di farne
Roberta TucciLa collana discografica i Suoni di Diego Carpitella, ovvero “l’irruzione etnografica nella storia della musica”
Piero Innocenti e Marielisa Rossi La Mandragola di Machiavelli in musica: palinfrasco per Francesco
Sergio Bonanzinga La musica dei mastri ferrai in Sicilia
Nicola ScaldaferriVal Sarmento (Basilicata): maggio e agosto 1990
Nico StaitiDa doppio a semplice, da semplice a doppio: fori di diteggiatura e storia di alcuni strumenti a fiato
Antonello Ricci Imparare la musica a orecchio (e a occhio)
Grazia TuziDalle vesti coloniali alle penne azteche: il recupero del retaggio preispanico in una danza cerimoniale nahua della Sierra di Puebla
Fulvia Caruso – Digital humanity: musica e riti sospesi al tempo del coronavirus
Giorgio Adamo Musica, trance e possessione. Qualche riflessione alla luce di esperienze etnografiche in Malawi (2008-2017)
Laura FarandaLe vie dei santi e i crocevia dei canti. Per ripensare “Musica, rito, terapia e stati alterati di coscienza”
Giovanni GiuriatiImprovvisazione, oltre trent’anni dopo…
Vincenzo CaporalettiAlcune considerazioni sulla concezione del pentatonismo in Brăiloiu, con una revisione filologica
Bernard Lortat-JacobL’histoire d’un amour pas très clair (à propos d’une chanson de Dalida)
Giorgio Banti and Simone TarsitaniAn Oromo Religious Hymn from Harar on the Creation of the Universe
Paolo Di GiovineDal verso cantato alla metrica vedica: considerazioni tipologiche su una questione dibattuta
Serena FacciIl fluire del canto-parlato: due casi a confronto
Ignazio Macchiarella“La bellezza nella semplicità”. Poesia e musica in sos mutos a chiterra

annulla

Scheda tecnica

Dimensioni

17 × 24 cm

Formato

cartaceo

Pagine

268

ISBN

978-88-9374-035-7