Alessandro Arbo

Alessandro Arbo

(Gorizia, 1963)

Musicologo e filosofo della musica

Alessandro Arbo è professore nel Dipartimento di Musicologia dell’Università di Strasburgo. Si occupa prevalentemente di estetica e filosofia della musica. Autore di saggi e monografie sul pensiero illuminista e il Novecento (ricordiamo Dialettica della musica. Saggio su Adorno, Milano 1991, La traccia del suono. Espressione e intervallo nell’estetica illuminista, Napoli 2001) ha curato, tra l’altro, Le corps électrique: voyage dans le son de Fausto Romitelli (Paris 2005), Perspectives de l’esthétique musicale: entre théorie et histoire (Paris 2007), Wittgenstein and Aesthetics: Perspectives and Debates (con M. Le Du et S. Plaud, Frankfurt 2012). Tra i suoi lavori più recenti, Archéologie de l’écoute. Essais d’esthétique musicale (Paris 2010) e Entendre comme. Wittgenstein et l’esthétique musicale (Paris 2013).

Per NeoClassica ha pubblicato la nuova edizione di Il suono instabile e l’introduzione a Vite di Haydn, Mozart e Metastasio di Stendhal.